Roberto Fragata F/W 2011-2012


Ci sono persone alle quali parlare piace e anche molto. Ad altri invece le parole non servono poi tanto perchè riescono ad esprimersi perfettamente con altri mezzi di comunicazione. La moda ad esempio. Le uniche parole che sono riuscita ad estrapolare a Roberto Fragata, giovane designer nonchè caro amico, circa la sua esperienza professionale sono state chiare, simpatiche e significative.
Alla domanda: "Quando hai deciso che saresti diventato uno stilista?" mi sono sentita rispondere: "Quando sono uscito dal pancione di mia mamma e ho visto che i camici delle ostetriche erano così sciatti ho pensato che avrei fatto lo stilista".
Semplice e conciso no? Io lo adoro.

Zalando Contest!


Vi piacerebbe vincere un outfit interamente scelto da voi? Bene, Zalando.it, nuovo sito di shopping online, vi offre questa possibilità! Avete tempo fino al 25 aprile per elaborare il vostro look scegliendo tra i numerosi articoli presenti in negozio. Una volta effettuata l'ardua scelta vi basterà postare l'immagine del vostro collage (fatelo utilizzando paint) sulla pagina facebook dell' e-shop. aggiungendo nei commenti sotto all'immagine i link dei prodotti.
Il vincitore, estratto a sorte, si aggiudicherà l' outfit postato mentre ad altri 4 partecipanti verrà assegnato un voucher da 50 euro, senza vincoli di spesa minima
Buona fortuna a tutti voi!

Showrooms: Fuzzi


Entrare nello showroom Fuzzi è un pò come sentirsi a casa. Atmosfera familiare, dolcetti sul tavolo in attesa di essere spazzolati da una golosissima sottoscritta e quattro chiacchere con le addette ai lavori hanno reso per la seconda volta (la prima la trovate qui) un pomeriggio di lavoro davvero piacevole.

New items in my closet: Red leather skirt


Fare shopping è un pò come sottoporsi ad una terapia. Come tutte le terapie però non sempre il risultato sperato viene raggiunto. A volte si rimane delusi e ci si affida ad altre cure, in altre circostanze ci si sente pienamente soddisfatti.
In tanti anni di shopping posso dire di aver provato tutti i gradi di soddisfazione possibili ed immaginabili: dal tornare a casa a mani vuote e sprofondare in uno sconforto senza confini per il fallimento della tanto attesa seduta di shopping terapia, fino al passare
di sfuggita in un negozio, giusto per "tirare l'ora", ed uscire con scarpe, vestiti ed accessori a badilate (e un rene, ma anche tutti e due, nelle mani del cassiere).
Questa gonna è il frutto di una di quelle casuali incursioni nel primo negozio che passava in
convento. Un pomeriggio in giro con la mamma per fioristi e cimiteri (una cosa allegra, giusto per passare il tempo) e decidi di fermarti a dare un' occhiata al mercatino dell'usato di fiducia solo perchè si trova in strada. Ed eccola lì. Lei. Quella che io chiamerei " la signora".
La vedi appesa nell'angolo delle occasioni ma il tuo istinto, probabilmente rimasto al cimitero, ti dice che non è roba per te.
Poi la osservi bene: è di pelle, una bellissima pelle rossa. Ed ecco che la tua mente inizia ad elaborare pensieri:

- " Certo che è fatta davvero bene..."

- " In effetti sembra proprio della mia taglia..."

- " E costa solo...4 euro???"

- " Largoooooooo dov è il camerino!?!"

Showrooms: Piazza Sempione A/I 2011-2012


Se dovessi riassumere in una frase il mio pensiero sulle proposte A/I 2012 di Piazza Sempione probabilmente direi che si tratta di una collezione ideale per una donna che ama essere raffinata vestendo in maniera casual. Ho reso l'idea?
Le proposte di questo brand rispondono perfettamente alla definizione del casual chic ed è forse per questo motivo che le ho sentite così "mie". Lusso accessibile e taglio sartoriale sono le parole chiave di questa collezione il cui sottotitolo è “Back Home: A Tale of Beauty and Poetry" e in effetti sono molti i tessuti che richiamano gli interni di una casa lussuosa. Diventa quasi un gioco il saper svelare l'ispirazione ad una preziosa carta da parati su di un blazer di taglio sartoriale. Un abito in seta diventa una tela sulla quale ritrarre una scena casalinga e le stampe, sfumate a mano nell'acquarello o fatte a patchwork si accostano magnificamente ai colori che sottolineano il senso di lusso informale sotteso a questa collezione: cammello, grigio, verde pavone, color zucca sono i protagonisti ma non mancano i classici bianco e nero.

Look of the day: casual mood

Non molto tempo fa mi è stato dedicato un articolo molto carino in cui venivo descritta come una delle poche blogger italiane che propone sempre look semplici e ben calibrati. "Niente di troppo eccentrico od urlato nel blog di Chiara Deanna" e in effetti non posso che essere daccordo ma oggi vi svelerò un segreto: si contano sul dito di una mano le volte in cui ci metto i canonici cinque minuti che servirebbero per assemblare un look semplice. La verità è che ogni tanto vengo colta da un attimo di ispirazione ed è allora che mi metto davanti all' armadio e inizio a sperimentare abbinamenti che in altri momenti non mi sarebbero probabilmente venuti in mente. Ed è soprattutto in quei momenti che decido cosa finirà sul mio blog e cosa invece non avrà l' "onore" di essere pubblicato. Insomma dietro ai miei outfits c'è una sorta di premeditazione! Il look che vi propongo oggi, invece, è proprio il risultato di quei cinque minuti (in realtà trenta secondi e novantanove centesimi). Maxi T-shirt, blazer, leggins e ballerine: niente di più semplice e, d'altra parte, niente di più adatto per un pomeriggio in giro per showroom con Laura, amica e collega blogger. Che ne dite?

Chiaradeanna on Tv


Mai e poi mai avrei immaginato di arrivare fino a degli studi televisivi con questo blog. Ho sempre pensato di essere una di quelle persone che fatica a controllare le proprie emozioni ma quando la produzione di La 3 mi ha contattata per propormi di partecipare ad una puntata del programma Senza Fili, dedicata al tema dello shopping online, ho subito pensato "questa è l'occasione giusta per mettermi alla prova".
E la prova, a detta di coloro che mi hanno seguita in diretta, è stata superata! Tremo
lio delle gambe a parte credo di essere riucita a parlare per quegli (interminabili) quindici minuti in maniera disinvolta e comprensibile. Appena possibile pubblicherò il video così potrete riferirmi anche il vostro verdetto e finalmente riuscirete a conoscermi sotto una luce diversa dal solito!.
La mattinata è trascorsa tra preoccupazioni di ogni tipo e le classiche ansie da ultimo minuto. I miei accompagnatori d'eccezione, Filippo e Robi anzidetti Bizza e Brosciutt, in qualche modo cercavano di distrarmi e di farmi ridere. Beh, ci sono riusciti! Tra una risata e l'altra si è presto fatta l'ora del mio debutto. Trucco e parrucco d'ordinanza, una sosta veloce dal microfonista eeee "Tre, due, uno, in onda!".
Il bilancio dell'esperienza è super positivo e una buona parte del merito va ai bravissimi
conduttori Petra Loreggian e Gianpaolo Gambi che hanno quella naturale capacità di mettere a proprio agio gli ospiti del loro programma. Grazie di cuore!
Ora non mi resta che preparare qualche altro servizio in collaborazione con questo
programma!