A little surprise from Gucci


Quante di voi hanno ricevuto una email da Gucci che richiedeva di provare la nuova applicazione "eye want you" su facebook? Quante di voi hanno pensato che la frase "riceverai in omaggio un paio di splendidi occhiali Gucci" fosse una bufala?
Ammetto di essere una malfidente ma io ci ho voluto provare e guardate un pò cosa è arrivato esattamente dieci minuti fa mentre stavo studiando come una forsennata per il mio esame di domani (fatemi l' in bocca al lupo please!).
Gucci è di parola!


- Dedicato a tutte le malfidenti come me-

Follow Loving Chiaradeanna

Giveaway time!


E' ora di giveaway anche qui su Loving Chiaradeanna! Il mio nuovo sponsor ShopAlike ha deciso di offrirvi la possibilità di vincere questa splendida e capiente borsa (la voglio anche io!).
Cos è ShopAlike?
E' un portale che riunisce numerosi negozi online per l'acquisto di capi d'abbigliamento, scarpe ed accessori e molto altro: volete una borsa a secchiello simile a quella che vi ho mostrato nel mio ultimo outfit post? ShopAlike vi soddisferà! Siete alla ricerca di qualcosa di totalmente diverso? Una radiosveglia ad esempio (tutti ci dobbiamo svegliare la mattina, farlo con stile è meglio!)? Ebbene si, c'è anche quello!
Moschino, Dior, Marc Jacobs, Dolce&Gabbana, Vivienne Westwood sono solo alcuni dei brand presenti. E volete sapere una cosa? Moltissimi articoli sono scontati!



LE REGOLE PER PARTECIPARE:

1. Lasciate un commento che riporti la vostra email.

2. Se non lo siete già diventate fan del mio blog tramite google friend connect (cliccando su "segui" qui a sinistra) oppure su bloglovin (iscrivendovi qui)


3. Se avete un blog scrivete in calce al vostro ultimo post "PARTECIPO AL GIVEAWAY ORGANIZZATO DA LOVING CHIARADEANNA (Linkando il mio blog, of cours!) E SPONSORIZZATO DA SHOPALIKE" (linkando la parola ShopAlike alla homepage del sito o ad una delle categorie "abbigliamento", "calzature", "gioielli" ecc. ai rispettivi URL).


Non avete un blog? Potete partecipare lo stesso lasciando un commento in modalità anonima (sempre indicando la vostra email) e diventando fan di ShopAlike su
facebook!

Il giveaway terminerà il 5 dicembre, il giorno 6 dicembre verrà estratto un vincitore nella modalità random e subito dopo provvederò a contattarlo personalmente via mail per ottenere i dati necessari per la spedizione. Tutto chiaro? Buona fortuna!


Review: SiSi FI 2011


Vi è mai capitao di aprire un blog, leggere la recensione di un prodotto e pensare che dietro ai vari "stupendo, fantasico, meraviglioso, supercalifragilistichespiralidoso" si nascondesse un pizzico di ipocrisia?
"E certo!" direte voi "Chi si sognerebbe mai di sfornare critiche rischiando di perdere la possibilità di ricevere prodotti campione?".
Bene, questa persona potevo essere io.
Quando Golden Lady, nota azienda di calzetteria italiana, mi ha contattata proponendomi di provare alcuni prodotti della collezione invernale di SiSi ho accettato con piacere ma allo stesso tempo nutrivo la malsana speranza di poter svelare, qui sul mio blog, il segreto di un elastico troppo stretto, di un paio di scaldamuscoli che non scaldano oppure di un paio di parigine che non stanno su nemmeno con il super attack e farvi finalmente esclamare "Era ora! Una recensione che riporta anche elementi negativi!".
Ma volete sapere la verità? La collezione invernale di SiSi sa il fatto suo e, se la mia opinione vi basta, state certi che ne rimarrete pienamente soddisfatti!
Di seguito la mia recensione prodotto per prodotto.


COLLANT OPTICAL CON DETTAGLI BLUETTE



Capaci di rendere vezzoso anche il look più semplice, comode e persino calde. Se la lavorazione optical le rende già graziose, il dettaglio della linea bluette le impreziosisce ancora di più. Ideali per un look everyday, meno indicate per un look da sera.
Voto 9


COLLANT CON RICAMI FLOREAL


Il ricamo floreale è gentile, niente a che vedere con l'eccentrico pizzo. Ideali per una donna che ha voglia di farsi notare rimanendo pur sempre discreta. Io ho optato per un look everyday perchè col buio della notte il ricamo tende a perdersi nelle tenebre (tradotto: non si nota poi tanto).
Voto 8


PARIGINE


Non userò mezzi termini: queste parigine sono una bomba!
Stanno su che è una meraviglia senza nessun "effetto salsicciotto" sulla coscia, non fanno piege nemmeno a morire, scaldano senza soffocare e la linea maschile le rende molto fini. Mai provate delle parigine così!
Voto 10 e lode e lode e lode


SCALDA MUSCOLI FANTASIA


Scaldano davvero senza "infagottare". L'elastico è resistente (ok, abbiamo capito che uno dei punti di forza della calzetteria SiSi è rappresentato dagli elastici resistenti ma che non stringono). L'unica pecca potrebbe essere la fantasia difficile da abbinare ma rimangono perfetti per affrontare le gelide giornate alle quali ci stiamo avvicinando. Vi sentite romantiche? Optate per questi scalda muscoli!
Voto 8



Follow Loving Chiaradeanna

look of the day: A vintage jacket can give you happiness

Align Center
Ricordo ancora quando vidi per la prima volta questa giacca. Correva l'anno 1999 ed io ero una studentessa delle medie che "si faceva" di t-shirt della Onyx e jeans della Energie (si ero una truzza). Mia mamma rientrò in casa in un pomeriggio settembrino mentre stavo guardando Dawson's Creek e mi interpellò per un parere sul suo nuovo acquisto, scovato nel nostro mercatino dell'usato di fiducia. A parte che interrompere la sacra visione di Dawson's Creek di una teenager comporta sempre reazioni brutte ma quel giorno mi sentii quasi presa in giro: cosa può pensare una tredicenne (che non sia Tavi Gevinson) di un capo del genere? Rimasi inorridita e pensai: mai e poi mai indosserei quella "cosa", nemmeno sotto tortura.
A distanza di undici anni invece, questa splendida giacca vintage anni 70 è ricomparsa dall'armadio durante un faticoso cambio di stagione e mi ha resa felice. Senza torture di mezzo.













Faux fur&leather Jacket 70's vintage
Zara sweater
Zara lace skirt

Timberland purse

Calzedonia tights

Zara booties


Follow Loving Chiaradeanna

PierAntonioGaspari PE 2011


La settimana scorsa vi ho raccontato la storiella della prima volta in showroom di una blogger come un'altra e vi ho lasciati sul più bello, rimandando a dei post successivi i dettagli sui brand che avevevo scoperto quel giorno. Bene, oggi vi voglio parlare di PierAntoioGaspari, il designer che mi ha maggiormente colpita.

“So che esiste un accordo segreto fra creazione e materia. L’ho visto nella spirale di certe conchiglie e nei rapporti armonici di una foglia: mi sono bastati i dettagli per rincorrere le tracce di un fascino geometrico. In notti prolifiche inseguo una divisione ordinata dello spazio, rigoroso come una astrazione; traccio maglie e forme spiralate. Rivisito le simmetriche maglie scultura intraviste nel sogno assieme a cappucci. I colori sfumano sbiancandosi, le forme si squagliano al calore del sole, gli spigoli si incurvano. Ecco che la maglieria ridiventa materia, il colore sogno la forma collezione.. Ho forgiato la geometria e, di nuovo, al suo centro sta una donna. Il suo corpo rissoso sfuggirà all'ordine? Si chiamerà di nuovo Eva?”

Queste le parole con le quali lo stilista ama descrivere la propria collezione PE 2011. Parole poetiche che sottendono un desiderio di sconvolgere l'ordine delle cose e giocare con le regole geometriche, pur senza rimetterci in termini di pulizia delle forme. I suoi capi guardano al futuro ma con un gusto contemporaneo e la sua musa ispiratrice è una donna che sa come attirare l'attenzione su di sè senza risultare mai eccessiva. Merito di giochi di volume che
sorprendono lo sguardo, lembi di stoffa che prendono forme tridimensionali, contrasti di colore discreti ma pur sempre abbaglianti. I pezzi forti della collezione? Una tuta i cui pantaloni si aprono come ali di farfalla , una felpa che si può allacciare ed indossare in modi diversi, una maglia a mò di mantella che diventa un vestito sbracciato con un gioco di tessuto sorprendente e un vestitino con una fascia sul seno che diventa una morbida stola, ideale quando l'occasione richiede di passare da un look piu sensuale ad uno piu castigato. Tutti i prodotti sono Made in Italy, particolare di tutto merito se consideriamo che la manifattura italiana sta diventando cosa sempre piu rara.













Top Trends A/W 2011: Camel Coat!



La moda gira si sa. Proprio per questo sulle passerelle di molti stilisti, per l'inverno 2011, è stato riproposto un grande classico: il cappotto color cammello. Si, proprio quello che vi faceva rabbrividire quando, da ragazzine, sbirciavate nel guardaroba della nonna! Pronte a setacciare tutti gli angoli più remoti della casa per scovare questo tesoro?
Portato alla ribalta da diverse case di moda, il cappotto color cammello torna quest'anno in tutte le sue declinazioni: corto, lungo, oversize o in figura, con cintura o senza. C'è chi ha voluto puntare su una silhouette più moderna proponendo ad esempio versioni smanicate o a manica corta, ma c'è anche chi è rimasto fedele alla tradizione, come la maison italiana Max Mara che quest'anno, nella sua collezione autunno/inverno 2011, ha riproposto il mitico cappotto cammello 101801 esattamente come lo ricordavamo negli anni 80. Trent'anni sono un bel traguardo per un cappotto, non c'è che dire. Attendere pazientemente nel guardaroba, stagione dopo stagione, per poi riuscirne con grande classe significa saper andar oltre i capricci del fashion system. In poche parole, vuol dire essere un'icona.

Showroom Fuzzi: PierAntonioGaspari, Fuzzi, Jean Paul Gaultier


Quando decisi di aprire un blog non si percepiva ancora nell'aria quello che sarebbe successo. Essere una blogger, o meglio fashion blogger, significava per lo più condividere con i lettori le novità del mondo della moda, le proprie opinioni in fatto di tendenze e di stile e magari pubblicare le fotografie dei propri outfits. Niente contatti diretti con il fashion system insomma. Nessuna sfilata, nessuno showroom, nessu party, nessun evento glamour. Quello che è successo dopo invece lo sappiamo un pò tutti ormai. Sono bastati pochi mesi e anche noi (fashion) bloggers abbiamo iniziato ad essere considerati "addetti ai lavori", hanno iniziato a fioccare inviti e proposte e ci sono state aperte delle porte che prima non avremmo mai immaginato di poter varcare.
Da parte mia è stata una grande sorpresa e mi ritengo fortunata per tutte le piccole opportunità che mi sono state date fino ad ora.

La settimana scorsa, giusto per arricchire il il mio modesto ma prezioso bagaglio di esperienze, ho avuto
la possibilità di visitare lo showroom Fuzzi in Via della Spiga a Milano e vedere così alcune collezioni per la primavera/estate 2011.
Io e la mia amica Veronica siamo state accolte da Valentina, Patrizia e Gloria che ci hanno gen
tilmente mostrato i capi di PierAntonioGaspari, Jean Paul Gaultier e Fuzzi, spiegandoci le linee generali delle collezioni ed invitandoci a guardare, toccare e fotografare liberamente ogni cosa. L'ambiente era magnifico: un tavolo centrale offriva ottimi dolcetti al cioccolato e le indispensabili cartelle stampa, il pavimento di parquet rimandava alle mie orecchie il tacchettio delle scarpe facendomi sentire all'interno di un perfetto mondo al femminile e, infine, un gran numero di vestiti appesi ordinatamente sugli stand aspettavano solo di essere passati in rassegna dalla sottoscritta. Che dire, tutto perfetto. Ma volete sapere una cosa? Questo perfetto pomeriggio è riuscito in poco tempo a superare ogni mia aspettativa...


-My friend Veronica and I-

Stavo sbirciando qua e la quando all'improvviso sento una voce che esclama "Io questa ragazza la conosco!". Mi giro e proprio dietro di me vedo Micol, una delle mie blogger preferite nonchè una ragazza che sa decisamente il fatto suo. Lei, a differenza della sottoscritta, non ha avuto problemi a chiedere se c'era la possibilità di provare i capi esposti e realizzare una sorta di shooting. Risultato? Una tranquilla visita in showroom si è trasformata ben presto in un set fotografico!

-Micol-

PierAntonioGaspari S/S 2011 collection










Fuzzi S/S 2011 collection







Jean Paul Gaultier Soleil 2011 collection






Oggi, miei cari, vi ho raccontato la storiella della prima volta in showroom di una blogger come un' altra, ma se vi interessa sapere qualcosa in più su questi marchi state in campana, lo sapete che su queste cose cerco di essere precisa perciò vi aspettano dei post singoli su ognuno di loro. A presto!